Stampa

L’Assemblea regolarmente costituita rappresenta l'universalità degli associati e le sue deliberazioni prese in conformità alla legge ed al presente statuto obbligano tutti gli associati.

L'Assemblea è il massimo organo deliberante e potrà essere convocata in seduta ordinaria e straordinaria.

In particolare l'Assemblea ha, il compito di:

  1. Nominare ogni 4 anni il Presidente e il Comitato Direttivo.

  2. Ratificare l'entità delle quote sociali annue stabilite dal Comitato Direttivo.

  3. Approvare il bilancio consuntivo, quello preventivo e il programma delle attività stilato dal Comitato Direttivo.

  4. Approvare e deliberare le modifiche dello statuto dell'Associazione.

  5. Deliberare sull'eventuale scioglimento dell'Associazione stessa e decidere sulla destinazione degli eventuali fondi dell'Associazione.

  6. Decidere sull'eventuale adesione ad associazioni nazionali e/o internazionali.

 Hanno diritto di intervenire all'Assemblea tutti i soci in regola con il versamento della quota sociale.

Essi possono farsi rappresentare da altro socio mediante delega scritta.

Ogni socio ha diritto ad un voto.

Le deliberazioni dell'Assemblea sono prese a maggioranza di voti qualunque sia il numero degli intervenuti con la propria presenza fisica o per delega.

Nel conteggio della maggioranza dei voti non si tiene conto degli astenuti.

L'Assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione o in sua assenza dal Vicepresidente o, in assenza di quest'ultimo, da un Presidente Emerito o, in mancanza di quest'ultimo da un membro del Comitato Direttivo designato dalla stessa Assemblea.

Le funzioni di Segretario sono svolte dal Segretario dell'Associazione o in caso di suo impedimento da persona, nominata dall'Assemblea.

I verbali dell'Assemblea saranno redatti dal Segretario, e firmati dal Presidente e dal Segretario stesso.

Le decisioni prese dall’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, impegnano tutti i soci sia quelli in accordo che quelli in disaccordo.

 

Visite: 2401